Assemblee

Avvisi assemblee e verbali

 

PDFStampaE-mail

Incontro con gli amministratori sulla viabilità

Venerdì 30 Settembre 2016

Convocazione_assemblea_06_ottobre_2016

Giovedì 6 ottobre 2016 alle ore 21

nella sala civica di Levata

Incontro con i sindaci, gli amministratori e i tecnici di Curtatone e Borgo Virgilio

sulla viabilità a Levata e sull'incrocio dell'Arginotto

Sarà la nostra assemblea pubblica del comitato con il seguente ordine del giorno:

  • 1) Comunicazioni
  • 2) La viabilità a Levata: incontro con gli amministratori di Curtatone e Borgo Virgilio
  • 3) Gli amministratori di Curtatone e Borgo Virgilio ci presentano le soluzioni per l'incrocio di via dell'Arginotto
  • 4) Prossimi eventi
  • 5) Varie ed eventuali

E' un tema, quello della viabilità, che tutti tocchiamo con mano ogni giorno (e scotta!). Non mancate!

 

PDFStampaE-mail

L'assemblea dell'8 settembre

Venerdì 09 Settembre 2016

L'assemblea mensile del comitato di quartiere si è tenuta ieri, giovedì 8 settembre (vedi la convocazione).

Abbiamo preso atto del (lamentevole) stato di sospensione (o attesa) in cui si trovano molte delle opere previste a Levata: la ciclabile di via Costituzione, i lavori di completamento all'esterno della scuola, l'interruzione di via Rubens, e, ovviamente, Edera, dove si attende il completamento della procedura di ingiunzione, che potrebbe rendere disponibili i fondi necessari per la ciclabile, la rotonda, l'incrocio di via Arginotto e altro ancora.

Lo stato delle segnalazioni al comune per problemi vari è soddisfacente, le risposte arrivano, soprattutto tramite la app. Tuttavia il ruolo degli amministratori, visto dalla nostra parte di cittadini, assomiglia troppo spesso a quello di trasferitori di messaggi per e dai funzionari comunali: vorremmo invece molta più incisività nel determinare e correggere le cause organizzative interne alla macchina comunale che causano certi disservizi.

Vorremmo inoltre vedere il comune attivarsi per inviare direttamente bollettini precompilati IMU e TASI a tutti i cittadini, in modo da evitarci lo stress annuale di verificare i calcoli cercando di non commettere errori.

Sul referendum ha prevalso la posizione di non prendere posizione: organizzeremo però, al momento opportuno, uno o più incontri informativi rivolti ai concittadini.

Abbiamo anche preso atto della recente decisione del consiglio comunale di mettere in opera il bilancio preventivo comunale 'partecipato' (o partecipativo). E' un tema non facile, che richiede di raccogliere, organizzare e opportunamente filtrare la collaborazione dei cittadini nel formualare gli obiettivi economici della politica comunale. Il comitato è ovviamente disponibile a contribuire a questa operazione. Abbiamo tuttavia osservato che, per questo primo anno (2017), la decisione è arrivata già in ritardo, essendo tuttora necessario formulare metodi, procedure, vincoli, obiettivi e quant'altro, e che sarebbe inutile (e disperante) per i cittadini mettere insieme una procedura rifatticcia e non adeguatamente efficace. Constatiamo invece che il bilancio preventivo viene ogni anno approvato con un ritardo variabile fra 4 e 8 mesi: sarebbe gradito vedere la messa in opera, da subito, di uno sforzo organizzativo volto ad assorbire, almeno gradualmente, questo ritardo strutturale, mentre attendiamo l'amministrazione al varco di una efficace iniziativa su questo tema della partecipazione, che è stato ed è tuttora uno dei cavalli di battaglia del sindaco.

Leggi il verbale.

   

PDFStampaE-mail

Convocazione assemblea del 8 settembre

Venerdì 02 Settembre 2016

Convocazione_assemblea_08_settembre_2016

Giovedì 8 settembre 2016 alle ore 21

nella sala civica di Levata

si terrà un'assemblea pubblica del comitato con il seguente ordine del giorno:

  • 1) Comunicazioni
  • 2) Il concorso di scrittura
  • 3) Stato delle segnalazioni al comune
  • 4) Il comitato ed il Referendum
  • 5) Il comitato ed il bilancio partecipato
  • 6) La Zanzara
  • 7) Varie ed eventuali

Facciamo il punto sul concorso di scrittura, che è rivolto ai residenti di Curtatone ed è in corso: gli elaborati devono essere presentati entro il 15 ottobre e la premiazione sarà giovedì 8 dicembre alle 11 in sala civica.

Ma affrontiamo anche argomenti molto più pesanti: discuteremo se il comitato debba organizzare dibattiti sul prossimo referendum nazionale e se non possa anche prendere posizione sul tema. Anche il bilancio comunale partecipato, recentemente approvato dal consiglio comunale, ci deve vedere pronti a contribuire: intanto però sarebbe bene vedere uno sforzo dell'amministrazione per far sì che il bilancio di previsione sia finalmente approvato senza il consuetudinario ritardo?

C'è della carne al fuoco, siete tutti invitati: non mancate!

   

PDFStampaE-mail

L'assemblea del 7 luglio: il comune ci costa di più

Venerdì 08 Luglio 2016

L'assemblea mensile del comitato di quartiere si è tenuta ieri, giovedì 7 luglio (vedi la convocazione).

Abbiamo completato i nostri ranghi, dopo l'abbandono in massa di molti nuovi eletti: ora siamo in 9, con il sostegno e la partecipazione attiva di nostri sostenitori storici come Carlo Gatti e Corrado Zampolli.

Un argomento importante, del quale abbiamo discusso, è la recente decisione dell'amministrazione di introdurre una serie di diritti da pagare al comune a fronte di pratiche e richieste varie: vedi l'elenco completo. Abbiamo osservato che questo provvedimento aumenta, e non di poco, la pressione fiscale, se non altro nel senso che aumenta il costo che i cittadini devono sostenere per mantenere la macchina amministrativa del comune. Da un lato riconosciamo il diritto dovere degli amministratori di garantire la copertura dei costi che l'amministrazione sostiene per corrispondere ad esigenze dei cittadini (richieste di permessi vari e simili), ma, a fronte della campagna così sbandierata da questa amministrazione per la trasparenza e la vicinanza alla popolazione, ci saremmo aspettati una decisione più meditata, molto meglio comunicata ed accompagnata da qualche chiarimento: invece ci tocca scoprire da noi che una certa istanza, che fino all'altro ieri non richiedeva alcun pagamento (a parte i bolli che ovviamente restano), viene invece bloccata, perché adesso c'è questa nuova gabella (e nessuno che si curi di avvisarci prima, contrariamente a quanto è scritto nella delibera).

Avremmo ad esempio accolto con favore la parallela messa in opera di un sistema di controllo costi interno, che verificasse il buono ed efficiente uso delle nuove risorse da parte dei vari uffici: nelle aziende è una pratica ormai generalizzata, che si chiama contabilità industriale o controllo di gestione. Sarebbe stata una occasione per svegliarsi un pò, ma niente: peccato! 

   

PDFStampaE-mail

L'assemblea del 9 giugno: Edera,avanti così

Lunedì 13 Giugno 2016

L'assemblea mensile del comitato di quartiere si è tenuta giovedì scorso (vedi la convocazione).

Abbiamo preso atto dell'abbandono di ben sei componenti del Comitato (sul quale torneremo magari quando la ferita sarà diventata meno dolorosa), portando da 13 a 9 il numero dei consiglieri, in modo da avere una migliore operatività. Ma non è una decisione definitiva, ovviamente: siamo sempre pronti ad accogliere nuovi ingressi (basta che non siano terrorizzati Smiledagli impegni fiscali che il comitato deve necessariamente assumere!).

Non tutti gli argomenti all'ordine del giorno sono stati sviluppati: fra quelli toccati, vi è stata la fissazione delle tariffe per il prestito del nostro palco (che pubblicheremo), e la decisione di tenere il ricevimento come portavoce di frazione nel corso delle nostre assemblee (la prossima sarà il 7 luglio). Ricordiamo peraltro che il comitato ha da sempre adempiuto a questa funzione di trasmissione delle esigenze dei cittadini, ma farlo con l'esplicito sostegno dell'amministrazione comunale è meglio (come diceva Catalano?). Ricordiamo con l'occasione che è funzionante l'app del Comune, utile per molti tipi di segnalazioni: l'abbiamo testata in più occasioni e funziona davvero!

Un punto importante è stato la presa d'atto della ingiunzione che l'amministrazione ha inviato alla assicurazione per ottenere il pagamento della fideiussione di Edera: con quei soldi si potrà finalmente mettere in sicurezza il cantiere e realizzare le opere di viabilità così indispensabili. Prima di procedere a questo passo inevitabile è passato del tempo, ma era necessario, come d'obbligo in casi del genere, tentare tutte le strade per un accordo bonario: l'importante è che ci sia chiarezza di intenti, e che si proceda con determinazione. Il risultato non sarà necessariamente immediato (anche se lo speriamo), ma il rifiuto delle controparti di offrire vie alternative non lasciava altra scelta. Spiace semmai notare che la precedente amministrazione ha perso del tempo prezioso, oggi potremmo essre ben più avanti.

   

Pagina 3 di 21

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie a scopi statistici e per rendere il sito di più facile utilizzo. Per saperne di più.Garante per la protezione dei dati personali