Comitato

Rapporti con le amministrazioni, prese di posizione a carattere generale, verbali delle sedute,...

PDFStampaE-mail

levata.org si rinnova

Martedì 24 Marzo 2015

Chi ci segue affezionatamente se ne sarà già accorto: www.levata.org si è rifatto il look.

E allora? A che serve ? dirà qualcuno. Caricate il sito nel vostro cellulare e capirete.

Il cambiamento ha prodotto qualche problema: ad esempio il logout e l'elenco delle sentinelle di quartiere non funzionano. Chi trova altri problemi ci potrà gentilmente avvisare? Ci vorrà un pò di pazienza, ma la bestia sarà domata!

 

PDFStampaE-mail

Una rettifica

Giovedì 29 Gennaio 2015

Al comitato di quartiere non sbagliamo quasi mai Cool, ma quando capita ammettiamo volentieri i nostri errori.

Sulla prima pagina dell'ultimo numero de La Zanzara compare la frase "Vero, il Piano del diritto allo Studio è di competenza comunale in quanto stanzia i fondi per le progettualità e gli interventi organizzati dalle scuole, ma il POF (piano offerta formativa) è di SOLA competenza scolastica!"

Questa frase si riferisce a quella del libretto "Dalle promesse ai fatti" (pag.23), scritto dagli amministratori: "Il Piano per il Diritto allo Studio supporta l'attività scolastica con risorse superiori a 900.000 Euro. Ne fa parte il Piano per l'Offerta Formativa (P.O.F.), che supporta l'azione formativa complessiva, con un valore oggi attestato attorno ai 70.000 Euro."

Quanto abbiamo pubblicato non è falso: infatti la redazione ed approvazione del POF spetta esclusivamente all'Istituto Comprensivo. Tuttavia la nostra frase mette in ombra l'intervento dell'amministrazione a supporto del POF, con un finanziamento per attrezzature, trasporti, materiali di consumo ed altro: questo intervento è ovviamente previsto per legge, ma la formulazione dei suoi contenuti è indubitabilmente il risultato dell'azione di governo dell'amministrazione. Ci scusiamo quindi con chi potrebbe essere stato tratto in inganno da quanto da noi scritto.

Così abbiamo rispettato il nostro statuto, che prescrive che il comitato può avere "funzioni politiche, ma non partitiche": avete infatti mai sentito un politico (partitico) ammettere un proprio errore?

Anzi, a questo proposito, ed a proposito del succitato libello dell'amministrazione, cogliamo l'occasione per lanciare un concorso a premi fra i nostri concittadini: il premio andrà al primo che riuscirà a trovare, nel libello, una ammissione di non aver potuto o saputo realizzare qualcosa che era stato previsto o si sarebbe voluto realizzare. Il premio per la verità non abbiamo ancora stabilito quale sia, tanto difficilmente ne avremo bisogno.

   

PDFStampaE-mail

La proposta di nuovo regolamento per le iniziative dei cittadini

Venerdì 07 Novembre 2014

Nell'assemblea del 6 novembre il comitato di quartiere ha lanciato una raccolta firme per presentare una proposta al consiglio comunale. La proposta sarà presentata sulla base del “REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI ISTANZE, PETIZIONI E PROPOSTE DA PARTE DEI CITTADINI” approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 12 del 26.03.2014 e l'oggetto della proposta è proprio la riscrittura dello stesso regolamento.

Il testo della proposta recita: 

"I sottoscritti propongono l'adozione di un nuovo testo dello stesso regolamento, sopra richiamato, in conformità al testo riportato, tramite apposito link, sul sito www.levata.org

MOTIVAZIONI DELLA PROPOSTA: si vuole estendere alle organizzazioni il diritto di petizione e proposta, in conformità a quanto previsto dallo statuto comunale, ed inoltre sburocratizzare e rendere più semplici e chiare le modalità operative."

Il testo completo del regolamento riscritto, posto a fronte del testo attuale, è consultabile qui.

La scheda per la raccolta firme è visibile qui, ma ATTENZIONE: le firme possono essere raccolte soltanto su fogli vidimati dal segretario comunale, è inutile stamparsi da sé la scheda. Chi volesse firmare è pregato di inviarci un Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Per poter perfezionare la proposta ed inoltrarla al comune sono necessarie almeno 200 firme di elettori del comune.

Da notare che nella stessa occasione il comitato ha lanciato una raccolta firme per chiedere al consiglio comunale di completare i lavori della rotatoria presso Corte Edera. Ne riferiamo altrove, comunque la scheda per la raccolta firme è visibile qui (ATTENZIONE: vale quanto precisato qui sopra).

   

Pagina 2 di 7

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie a scopi statistici e per rendere il sito di più facile utilizzo. Per saperne di più.Garante per la protezione dei dati personali