PDFStampaE-mail

Gazzetta di Mantova 3 febbraio 2016

Comitato di Levata: «Disfiamoci di Edera»

Il Comitato di quartiere chiede all'amministrazione lo scioglimento del contratto. La decisione è stata presa durante l'ultima assemblea pubblica, che aveva all'ordine del giorno proprio una discussione sull'annosa vicenda
di Elena Caracciolo

CURTATONE. Il Comitato di quartiere di Levata chiede all'amministrazione lo scioglimento del contratto Edera. La decisione è stata presa durante l'ultima assemblea pubblica, che aveva all'ordine del giorno proprio una discussione sull'annosa vicenda.

«Un argomento di grande importanza riguardava l'atteggiamento da tenere nei confronti di Edera – si legge in una nota del presidente Franco Presciuttini - tenuto conto anche dell'imminente processo Pesci, che coinvolge Antonio Muto, il principale imprenditore dell'operazione. L'orientamento che è emerso è che sia diventato inutile continuare a far passare del tempo con la procedura di escussione della fideiussione, che viene continuamente rinviata con pretesti».

Secondo il Comitato il tempo è scaduto. «La nuova amministrazione si è insediata e si è attivata, ma non ha manifestamente ottenuto alcunché. A questo punto sollecitiamo ad intraprendere la procedura di scioglimento del contratto. Per l'esattezza si tratta di risoluzione della convenzione per inadempimento della controparte – viene precisato - ci vorrà forse del tempo, ma il troppo tempo già passato senza concludere nulla, e il cantiere che si degrada ogni giorno di più, spingono verso la ricerca di una azione di rottura definitiva».

Il gruppo ipotizza due risultati possibili. «Si può decidere che la trasformazione in terreno edificabile dell'area è ormai irreversibile, e in questo caso il giudice dovrà ordinare il pagamento dell'intera fideiussione e le opere pubbliche collegate potranno essere realizzate dal Comune. In alternativa, il terreno ritornerà allo stato preesistente, cioè agricolo, e al lottizzante verrà ordinato di eseguire le opere di ripristino». Il comitato annuncia inoltre di volersi attivare con una richiesta di accesso agli atti, «per verificare da vicino quale sia lo stato effettivo della procedura di escussione della fideiussione». All'assemblea è stato ricordato che il 13 marzo si terranno le elezioni per il rinnovo del direttivo. Nel frattempo sono state aperte le iscrizioni per i candidati sul sito www.levata.org.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie a scopi statistici e per rendere il sito di più facile utilizzo. Per saperne di più.Garante per la protezione dei dati personali