PDFStampaE-mail

Gazzetta di Mantova 26-01-2018

Ladri smascherati da un cittadino del controllo di vicinato a Levata

Lancia l’allarme alla polizia che li ferma dopo il tentativo di fuga in autobus

CURTATONE. Due giovani ladri, smascherati da un cittadino detective, si sono dati alla fuga su un autobus, ma sono stati fermati dalla polizia. E’ accaduto giovedì sera, a Levata. Erano circa le 19, quando un residente ha notato due ragazzi di carnagione chiara che si aggiravano con fare sospetto in via Tiepolo.

Entrambi cercavano di nascondere il viso sotto il cappuccio del giubbotto e, quando si sono visti osservati, hanno cominciato a camminare a passo veloce. Il residente, però, non si è perso d’animo. Li ha seguiti e contemporaneamente ha allertato le forze dell’ordine e l’associazione Controllo del Vicinato, che a Levata può contare su una rete di oltre 300 famiglie.

Sentendosi braccati, i due malviventi hanno raggiunto una fermata Apam, nei pressi di via Falcone e Borsellino, e sono saliti su un autobus diretto a Mantova. L’arrivo tempestivo di una volante della polizia ha posto fine alla loro fuga. I borseggiatori, fermati sul bus dagli agenti, sono stati perquisiti e trovati in possesso di alcuni portafogli rubati, tra cui quello di una donna residente a Levata, in via Leopardi. Colti in flagrante, con il bottino nascosto addosso, i due ladri sono stati condotti in questura.

Alla sentinella di quartiere vanno i complimenti di Giuseppe Bruzzano, referente dell’associazione Controllo del Vicinato: «La collaborazione tra comunità e forze dell’ordine è fondamentale nella lotta alla criminalità - spiega - Una segnalazione tempestiva consente alla polizia d’intervenire con successo e questa vicenda ne è la prova. A Levata, nei giorni scorsi, ci sono stati parecchi furti, che hanno gettato nello sconforto tanti residenti. Ciò che è accaduto giovedì sera, però, li rincuora e soprattutto li incoraggia a rivolgersi alle forze dell’ordine. Se vogliamo che i nostri quartieri siano più sicuri, dobbiamo segnalare i movimenti sospetti e denunciare sempre ogni forma di reato».(r.l.)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie a scopi statistici e per rendere il sito di più facile utilizzo. Per saperne di più.Garante per la protezione dei dati personali