Teatro

PDFStampaE-mail

Teatro dialettale: "Al candidà" il 17 luglio

Venerdì 26 Giugno 2015

Locandina_Al_candida

La 29esima stagione del teatro dialettale riprende

venerdì 17 luglio alle ore 21

all'asilo di Levata, via Montessori

con la commedia

Al candidà

La propone la compagnia "La Nuova Malintesa" di Codisotto di Luzzara. L'autore è Giuseppe De Santis e la regia è di Stefano Sala.

Leggi il programma della stagione teatrale e la locandina.

 

PDFStampaE-mail

Teatro dialettale: "Cun töt al ben ch'at vöi" il 3 luglio

Domenica 21 Giugno 2015

Locandina_Cun_tot_al_ben_ch_at_voi

La 29esima stagione del teatro dialettale apre Smile

venerdì 3 luglio alle ore 21

all'asilo di Levata, via Montessori

con la commedia

Cun töt al ben ch'at vöi

La propone la compagnia "As fà par dì" di Marcaria. L'autore è Luciano Longhi, la regia di Gianni Azzi.

Niente fila liscio fra Arturo e Lucrezia, coppia in crisi. La suocera è l'altro tormentone di Arturo. La recente vedovanza della vicina di casa, tormentata dallo spirito del marito morto, è lo spunto per verificare i sentimenti di Lucrezia per il marito. E così Arturo convince l'amico e dottore Giacomo ad assecondarlo nel suo piccolo piano per attirare l’attenzione della cara mogliettina. Tra agente assicurativo e impiegata, tra commesso rubacuori, vedova strampalata e addetto alle pompe funebri, comincia così una girandola di personaggi e situazioni divertenti, che si concluderanno con una riappacificazione un po' movimentata

Leggi il programma della stagione teatrale e la locandina.

   

PDFStampaE-mail

Teatro dialettale: "Am l'ha det Sant'Antoni" il 31 luglio

Domenica 21 Giugno 2015

Am l'ha det Sant'Antoni

La 29esima stagione del teatro dialettale termina Cry

venerdì 31 luglio alle ore 21

all'asilo di Levata, via Montessori

con la commedia

Am l'ha det Sant'Antoni

L'ultima rappresentazione del teatro di Levata 2015 ci offre una certezza assoluta: è infatti affidata ai nostri Cumediant!

Quest'anno si tratta di "Am l'ha det Sant'Antoni", scritta da Giovanni Bortolotti, che ne cura la regia con Aldo Arvani.

In questa commedia viene rappresentato uno spaccato di vita contadina, vissuto da una famiglia che vive in una corte agricola, nell'entroterra mantovano, negli anni sessanta. La famiglia protagonista, con estreme difficoltà economiche, cerca di risolvere i problemi che si presentano quotidianamente. A complicare la situazione c'è una figlia non bella e non giovane che i genitori vorrebbero vedere sposata e la presenza di una matrigna senza scrupoli che amministra i guadagni dell'azienda. Tra malintesi, sospetti, speranze e acute intuizioni....si creeranno situazioni a volte tragiche, a volte comiche e un finale sorprendente che nessuno si aspetterà.

Leggi il programma della stagione teatrale e la locandina.

   

PDFStampaE-mail

Teatro dialettale: "L'acumpagnament" il 24 luglio

Lunedì 08 Giugno 2015

Locandina_L_acumpagnament_2015

La 29esima stagione del teatro dialettale riprende

venerdì 24 luglio alle ore 21

all'asilo di Levata, via Montessori

con la commedia

L'acumpagnament

La propone la Compagnia Dialettale "San Martino" di Guastalla. L'autrice è Caterina Ghizzardi e la regia di Franco Tagliati.

Santino è caporeparto in un’azienda locale, sposato con Susanna e ospita da qualche tempo in casa sua Carolina, sua madre. Susanna dopo aver speso molti dei soldi di Carolina, escogita uno stratagemma per ottenere l’accompagnamento per sua suocera, approfittando dei favori che le concede il medico condotto di famiglia, Adalberto. Ma quando occasionalmente Santina, figlia di Carolina, passa a trovare la madre, si insospettisce e…

Leggi il programma della stagione teatrale e la locandina.

   

PDFStampaE-mail

Teatro dialettale: "L'amur ad nascost" il 10 luglio

Lunedì 08 Giugno 2015

Locandina_L_amur_ad_nascost_2015

La 29esima stagione del teatro dialettale riprende

venerdì 10 luglio alle ore 21

all'asilo di Levata, via Montessori

con la commedia

L'amur ad nascost

La propone il gruppo artistico "Teatro Aperto" di Moglia. L'autore è Pio Bosi, la regia di Gabriele Maretti.

È ambientata in una canonica, dove un sacerdote tradizionalista è convinto di poter imporre ai suoi parrocchiani i severi precetti morali dei tempi antichi. Alle sue spalle, però, proprio in canonica, si intrecciano tresche amorose, da cui scaturiscono spassosi equivoci. E, alla fine, il prete dovrà accettare che il mondo sta cambiando.

Leggi il programma della stagione teatrale e la locandina.

   

Pagina 4 di 8

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie a scopi statistici e per rendere il sito di più facile utilizzo. Per saperne di più.Garante per la protezione dei dati personali