PDFStampaE-mail

Edera riprende: il sindaco relaziona

Sabato 09 Dicembre 2017

Convocazione_assemblea_14_dicembre_2017

Giovedì 14 dicembre 2017 alle ore 20:45

nella sala civica di Levata

si terrà un'assemblea pubblica del comitato con il seguente ordine del giorno:

  • 1) Comunicazioni
  • 2) Edera, il programma dei lavori
  • 3) Varie ed eventuali

Anche questa volta saremo monotematici, anche se alle nostre assemblee si parla sempre di tutto, in particolare delle segnalazioni dei concittadini.

Finalmente riprendono i lavori su Edera! Come tutti ricorderete certamente, la prima tranche della fideiussione emessa a garanzia del completamento dei lavori è stata incassata dal comune di Curtatone il 13 giugno scorso. Grazie a questo risultato si è potuto procedere alla definizione delle prime opere necessarie per la sistemazione del comparto, ed il 22 novembre la Giunta Comunale ha approvato il relativo progetto a firma dell'ing.Bernini. Si tratta per il momento degli interventi più urgenti, in particolare della rotatoria davanti al cantiere e della relativa ciclabile più un parcheggio. Altri interventi seguiranno perché le somme ricuperate lo consentono; l'obiettivo finale resta quello di riportare tutto il cantiere ad uno stato di sicurezza e di decoro accettabile.

Per illustrare il progetto vengono a parlarcene il sindaco Carlo Bottani e l'assessore al territorio Ivan Fiaccadori. È l'occasione per tenersi al corrente sui tempi di realizzazione ed anche per sollevare qualche osservazione sul contenuto del progetto. Ma si potrà fare il punto anche su altri temi collegati: lo stato delle attività di collaudo affidate all'ing.Castagna, quali saranno i prossimi lavori da programmare ed i lavori per la sistemazione definitiva, lo stato delle azioni legali in corso e le aspettative dell'amministrazione, e, perché no, lo stato della prossima emissione del Piano di Governo del Territorio e le intenzioni dell'amministrazione.

Un tema di grande importanza per tutta Levata: vi aspettiamo numerosi!

 

PDFStampaE-mail

Piccoli lettori crescono

Martedì 14 Novembre 2017

Anche quest'anno il Comitato di Quartiere di Levata organizza, con il patrocinio del Comune di Curtatone, i gruppi di lettura per i bambini della scuola primaria.

Detta così può sembrare una iniziativa meritoria, sì, ma in fondo come tante altre (anche se ha già avuto una citazione sulla stampa nazionale). Eppure, a ben guardare, Fausto Baraldi ha messo in piedi qualche cosa di speciale. Vediamo innanzitutto i numeri.

Quest'anno oltre 40 bambini sono stati iscritti dai loro genitori; a questi ultimi va il primo plauso, perché hanno saputo guardare lontano, senza curarsi dei piccoli problemi pratici, come l'ovvia necessità di accompagnare e venire a riprendere i loro piccoli. I giovanetti sono stati suddivisi in 5 gruppi, rispettando in primo luogo la diversità di età, e quindi le classi scolari, che richiedono un approccio differenziato: quasi ludico per i più piccoli (2a elementare) e più serioso per i più grandi (5a elementare). I gruppi sono seguiti da ben 12 volontari (ai quali si uniranno presto alcuni ragazzi scout), ai quali va un grande grazie da parte di tutti, e si riuniscono una volta a settimana nei locali della Sala Civica di Levata.

Gli incontri si svolgono durante il periodo dell'anno scolastico, dalle 15.30 alle 16.30, e sono già in corso (ma le iscrizioni sono sempre aperte): il lunedì tocca alle classi seconda e quinta A, il martedì alla terza ed il venerdì alla quarta e quinta B. Queste sono le classi della scuola Don Grioli di Levata, ma l'inserimento di bambini di altre scuole è possibile (ed è quasi inutile precisare che la partecipazione è interamente gratuita).

Questa iniziativa non ha finalità didattiche e non intende in alcun modo sostituire o completare il percorso scolastico; d'altra parte anche le insegnanti della scuola e l'istituto comprensivo la sostengono. Si tratta invece soltanto di educare i bambini al piacere della buona lettura. Sarebbe anche bello seguire i giovani nel loro percorso scolastico dopo la scuola primaria, ma lo sforzo che sarebbe richiesto è, per il momento, troppo al di sopra delle risorse disponibili.

Ecco il messaggio che Fausto Baraldi vuole trasmettere, aiutato dai grandi della letteratura ("Vorrei che tutti leggessero, non per diventare poeti o letterati, ma uomini liberi", Gianni Rodari, "Non c'è nessun amico più leale di un buon libro", Ernest Hemingway): certi strumenti moderni, come i videogiochi o i tablet, che tanto possono coinvolgere i ragazzi, o hanno un contenuto puramente ludico, o sono, per molti aspetti, solo nozionistici, basati cioè sull'apprendimento di conoscenze senza coordinazione ed approfondimento. I libri, invece, oltre che divertire, favoriscono l'analisi e l'elaborazione del testo, sviluppano la fantasia e lo spirito critico, alimentano la conoscenza, il senso della giustizia, della libertà e del dovere, aprono lo spirito alla bellezza, la quale si traduce nel più nobile dei sentimenti, l'amore. I libri permettono di astrarsi dalle leggi della fisica, non hanno limiti né di tempo, né di spazio. E chi frequenta un gruppo di lettura scopre lo stesso libro tante volte quanti sono gli amici che lo compongono.

Chi volesse contattarci può farlo tramite il riquadro "CONTATTACI" di www.levata.org , o scrivendo a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

   

PDFStampaE-mail

Grande Mantova, to be or not to be?

Domenica 05 Novembre 2017

Convocazione_assemblea_09_novembre_2017

Giovedì 9 novembre 2017 alle ore 21

nella sala civica di Levata

si terrà un'assemblea pubblica del comitato.

Il tema in discussione è quello del titolo: siamo, o no, favorevoli all'iniziativa Grande Mantova per l'accorpamento, in un unico comune, della città di Mantova e dei comuni confinanti?

Nessuno di noi ha una risposta precostituita. Saremmo felici di accogliere numerosi concittadini, venuti ad aiutarci a vedere più chiaro nei pro e nei contro. E per chi volesse venire a sostenere la proclamazione della Repubblica di Curtatone o la secessione di Levata, si può fare anche questo!

Lo stato centrale ha bisogno di risparmiare, e questo è un obiettivo che ci tocca tutti, soprattutto i nostri bambini, che ingiustamente si troveranno ancora il macigno del debito pubblico sulle loro spalle, quando saranno grandi. Ma siamo sicuri che quella dell'accorpamento è la strada giusta? In altri contesti, iniziative di questo genere hanno portato al risultato opposto. Non sarebbe meglio rendere i comuni maggiormente autonomi nelle proprie scelte, e nella ricerca del proprio sostegno economico, rendendoli quindi anche maggiormente responsabili verso i propri cittadini? Come si vede, c'è di che discutere. 

Un tema della massima importanza per tutta Levata, e non solo: vi aspettiamo numerosi!

Leggi la convocazione.

   

PDFStampaE-mail

Le nostre radici cristiane

Venerdì 20 Ottobre 2017

Giovedì 26 ottobre alle 20:45

nella sala civica di Levata

Le radici cristiane nella cultura europea

Torna a trovarci un vecchio amico: Alberto Cremonesi ci ha già intrattenuto in passato su importanti temi sociali, e ci propone questa volta un argomento che è davvero alla base della nostra società.

Tuttavia non tutti sono d'accordo nel riconoscere una preminenza del cristianesimo nel costruire la cultura europea moderna, può quindi essere l'occasione per un interessante dibattito.

Siete tutti invitati! Leggi l'invito.

   

PDFStampaE-mail

Una serata pas comme les autres

Mercoledì 18 Ottobre 2017

L'altra sera, 17 ottobre, al Circolo dei Lettori di Levata, è stata una serata tutta speciale. Il libro scelto per la lettura ed il commento era 'Chopin vu par moi', di Rita Charbonnier, edito da 'Scrittura a tutto tondo', che, nonostante le apparenze, non è un libro francese di una scrittrice d'oltralpe: invece la scrittrice ha frequentato, anni addietro, il liceo a Mantova, ed è stata allieva di pianoforte di Lucia Lusvardi (vedova del compianto Claudio Gallico), la grande mantovana, che è il personaggio del libro.

Ma perché non è stata una serata come le altre? Perché la scrittrice ed il personaggio del libro erano presenti, in carne ed ossa, fra noi, insieme ad un folto gruppo di estimatori!

Abbiamo così ascoltato dalla viva voce dei protagonisti quei racconti di vita e di arte di cui tratta il libro. Sono sette conversazioni (sette come le note del pentagramma), nelle quali Rita Charbonnier rende omaggio a una donna eccezionale, il cui carisma si avverte in ogni pagina, offrendo contemporaneamente al lettore un ritratto inedito e affascinante del principe dei pianisti.

Alternando episodi struggenti a momenti di umorismo e leggerezza, queste sette conversazioni — dove tutto si regge come in una partitura — ripercorrono le tappe di una carriera musicale specialissima. Dalle audizioni vissute come un supplizio ai primi concerti, dall’insofferenza per la mondanità fino all’incontro con Fryderyk Chopin e, da quel momento, il desiderio, quasi un rovello, di restituire la sua musica inalterata e pura. Perché Chopin è ben diverso dall’eterno malato che sospira alla luna.

La conversazione dell'altra sera con Lucia Lusvardi e Rita Charbonnier ci ha restituito tutta la forza del personaggio, ed insieme la sua ritrosia ad apparire ed il suo amore intimo e quasi segreto per l'esecuzione musicale.

   

PDFStampaE-mail

Rifiuti: riduzioni soddisfacenti

Venerdì 14 Luglio 2017

Il Comitato ha condotto la sua analisi statistica sulla riduzione del costo della bolletta rifiuti. Non una vasta analisi: abbiamo preso in esame 5 utenze dei consiglieri del comitato, per un totale di 10 componenti e 820 mq di superficie complessiva.

Il risultato, senza tenere conto di eventuali svuotamenti aggiuntivi (che vengono fatturati nell'anno successivo), è che la riduzione media è del 14%, con un piccolo vantaggio in più per chi utilizza il compostaggio domestico.

Quindi, contrariamente alle voci che si sentono in giro, sembra, da questi dati (certi, ma salvo conguagli a seguire l'anno prossimo) che la riduzione ottenuta con la gara, almeno per le utenze private, sia (anche più che) soddisfacente.

D'altra parte avevamo sempre affermato, come altri, che in nessun modo si giustifica l'assegnazione di servizi così importanti senza utilizzare procedure di gara. Spiace invece che il prestatore tradizionale, TEA, non abbia inteso partecipare alla gara, come sarebbe stato opportuno e nelle aspettative di tutti noi.

   

PDFStampaE-mail

I Carabinieri ci ascoltano

Sabato 08 Luglio 2017

CarabinieriTranquilli, non stiamo parlando di una oscura trama di spionaggio di stato!Wink

Invece è proprio un servizio a noi tutti quello che il comandante Tessa si è inventato: viene una volta al mese a Levata (e, in diversi orari, anche nelle altre frazioni, leggi la locandina) per ascoltare tutti i concittadini che avranno qualche problema da sottoporre, o, magari, qualche suggerimento da offrire.

Il comandante Tessa lo conosciamo tutti per la grande simpatia ed arguzia: si può star certi che incontrarlo sarà un piacere, oltre che rassicurante.

Il primo appuntamento, che si ripeterà ogni mese il terzo lunedì, è per

Lunedì 17 luglio dalle 16 alle 17

nella sala civica di Levata

Il comandante Tessa ci aspetta

   

Pagina 1 di 2

<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie a scopi statistici e per rendere il sito di più facile utilizzo. Per saperne di più.Garante per la protezione dei dati personali